giovedì 31 maggio 2012

Blogs Got Talent ! (12)





Ormai manca meno di un mese e partirò per le mie tanto desiderate vacanze,sono anni che rimando ma finalmente quest'anno mi sono decisa,si va in Grecia!Amo tutto di quello splendido paese : il mare,le isole,le case bianche con la bouganville che si arrampica sui muri, le taverne con i tavolini e le sedie azzurre,l'atmosfera così coinvolgente che solo un sirtaki può creare, le persone gentili ed ospitali,la storia e naturalmente la cucina, per me seconda solo a quella italiana!Riportando una frase del film "Mediterraneo" di Gabriele Salvatores gli italiani e i greci sono "una faccia, una razza", simili caratterialmente, sanguigni, generosi e passionali trasferiscono questi pregi nella loro cucina saporita e ricca di colori e di profumi!Ho sempre cercato un blog (in italiano e in greco) che descrivesse le tipiche ricette greche e finalmente l'ho trovato e l'ho messo prontamente nel mio blogroll insieme a quelli scritti in greco.....Oggi cucina per noi Irene, una signora greca del Pireo, a Milano da più di 30 anni,ho scelto lei e il suo bel blog e di certo per sua figlia  Candia che vive a Roma sarà piacevole scoprire che la sua mamma è la protagonista di oggi, il blog  è nato anche per tramandare a lei l'amore per la cucina delle loro origini e per farle sentire più vicine, un abbraccio forte dalla tua mamma e un  saluto cordiale anche da parte mia Candia ! Il blog di Irene si chiama " Mangiare greco",è nato poco più di un anno fa dopo mille ripensamenti e rimandi alle famose  calende...greche!Non ci sono solo ricette tipiche  ma anche schede sui vini, sui prodotti tipici e un elenco di ristoranti da provare quando si è lì.Irene lavora in ambito amministrativo ma quando indossa il grembiale trasforma la sua cucina in una tipica taverna greca e sforna piatti della tradizione tramandati da sua nonna a sua madre e poi a lei e da lei a sua figlia.Nel tempo libero Irene legge libri gialli,va in palestra e ama fotografare. Ho scelto per introdurvela una ricetta molto saporita che utilizza la feta, il formaggio greco più rappresentativo,non è appetitosa solo a guardarsi? Passate da Irene, se amate la cucina greca ne resterete affascinati....Io intanto sogno di essere già lì,alla prossima settimana !







                                                           Feta al forno con pomodori







martedì 29 maggio 2012

Caponata di patate





Oggi vi propongo una ricetta particolare, una variante della famosa caponata siciliana; qui non ci sono le melanzane ma solo le patate. Ho trovato parecchie ricette di caponata di patate in giro ma questa è stata adattata ai gusti di casa mia... L'agrodolce è molto tenue e non c'è passata di pomodoro, secondo me avrebbe appiattito i sapori sommergendoli e rendendo il tutto di un colore rossastro poco appetibile e poco fotogenico. I sapori lasciati ben separati conferiscono al piatto più personalità...C'è la morbidezza delle patate ma anche la croccantezza delle mandorle e dei pinoli. Comunque nulla vieta a voi di riadattarla ancora una volta aggiungendo il pomodoro o rendendola ancor più agrodolce, buon appetito!


Ingredienti per 4 persone:


700 g di patate  tagliate a cubetti

1/2 cipolla tritata grossolanamente
1 gambo di sedano tagliato a rondelle( togliere il filo )
50 g di pinoli
50 g di mandorle tritate molto grossolanamente
50 g di uvetta (fatta rinvenire in acqua tiepida)
50 g di olive verdi snocciolate e tagliate a metà
1/2 cucchiaio di capperi dissalati e sciacquati bene
1/2 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di aceto bianco
olio di semi di arachide per friggere
olio ev
sale, pepe

Tagliare a cubetti regolari le patate , lavarle ed asciugarle.Scaldare l'olio di semi e friggerle  poi scolarle su carta assorbente.In una padella versare l'olio ev, aggiungere la cipolla e il sedano ; lasciar cuocere alcuni minuti, unire le patate e mescolare bene.Aggiungere i pinoli, le mandorle , l'uvetta ben strizzata,le olive,i capperi e lo zucchero sciolto nell'aceto, aggiustare di sale e pepe.Mescolare per far amalgamare i sapori ,dovrà cuocere a fuoco basso per circa 25/30 minuti. Si può mangiare tiepida o fredda...


Abbinamento vino :non è facile l'abbinamento con i piatti in agrodolce,consiglio però  dato che la caponata classica è un piatto siciliano e questa ne è una derivazione, l'unico vino DOCG della regione Sicilia, il rosso Cerasuolo di Vittoria DOCG,Az. Avide, Comiso (RG),13,5 % Vol, temperatura di servizio intorno ai 18/20°C


Avide


sabato 26 maggio 2012

Pappardelle alle 7 P !


La scelta del nome stavolta è stata semplice, mi è bastato rileggere la lista degli ingredienti!Per esigenze fotografiche la panna acida l'ho aggiunta dopo quando ho spadellato la pasta per riscaldarla,l'aspetto dei piatti con la panna non è mai fotogenico, risultano un pò anonimi e gli ingredienti vengono coperti dalla panna....Secondo me comunque  è buona anche senza panna...


Ingredienti per 2 persone :

200 g di pappardelle
50 g di prosciutto cotto tagliato a striscioline
2 porri tagliati a rondelle fini
150 ml di panna acida
1 cucchiaio di semi di papavero
Parmigiano Reggiano q.b.
una noce di burro
il succo e la scorza di mezzo limone
sale,pepe


In una padella sciogliere il burro e cuocere il porro, non dovrà scurirsi ma solo ammorbidirsi.Spargere i semi di papavero, versare la panna acida e lasciar cuocere altri 3 minuti sempre mescolando. Aggiungere il prosciutto e il parmigiano grattugiato;scolare la pasta e versarla nella padella. Verso la  fine della cottura aggiungere il succo di limone,la scorza grattugiata,regolare di sale e pepe, mescolare bene ed impiattare

Abbinamento vino :ho bevuto un vino bianco della mia zona, Traminer aromatico, Az. Venica,Dolegna del Collio (GO), 12,5° %Vol, temperatura di servizio intorno ai 13°C



    







giovedì 24 maggio 2012

Blogs Got Talent ! (11)



Oggi vi porto in una delle zone più belle d'Italia  per parlare di fiori, di piante, di vini,di itinerari, di mercatini e di ristornati, ci fa da cicerone Stefania,la blogger di oggi scrive su  "lafinestradistefania", lei si definisce a ragione enogastrogiardiniera per passione !La primavera è finalmente arrivata e il desiderio di aria aperta e di andare a zonzo cresce in maniera esponenziale,è arrivato il momento giusto per presentare il suo blog !La nostra blogger è  una giardiniera, lavora in questo campo da quasi venti anni, una vita  a contatto con il verde in tutte le sue declinazioni. Abitando, fortunata lei, a Gaiole in Chianti la passione per il buon vino l'ha coinvolta a tal punto da voler diventare Sommelier Ais ; nel suo blog troverete spunti ed itinerari molto interessanti se vi piace la Toscana(a chi non piace?) e desiderate saperne di più e suggerimenti per le vostre piante e i vostri giardini.Vi suggerisco una selezione di vari argomenti,come avrete modo di vedere la scelta è molto vasta...fate un salto virtuale in Toscana, Stefania vi aspetta!



                      fiori amici del sole



                      Lari, il borgo pisano


                                                    Girogustando per ristoranti




martedì 22 maggio 2012

Sformato gustoso di riso e spinaci


Oggi un piatto unico che potrebbe essere un ottimo svuota frigo ; ho usato del riso lesso avanzato, spinaci, prosciutto cotto e mozzarella, il forno abbraccia calorosamente e regala un piatto da leccarsi i baffi!La ricetta potete leggerla qui :


 Il blog di Chiara




domenica 20 maggio 2012

Cake con sorpresa....
non c'è due senza tre!






Se avete amato le due versioni precedenti di questo fantastico dolce non potrete non innamorarvi anche di questa! Per me è forse la migliore delle tre....



Ingredienti :


150 g di burro morbido

4 uova
250 g di zucchero
80 ml di latte
300 g di wafers tipo Napolitaner(alle nocciole)
80 g di nocciole tritate
essenza di vaniglia

nel robot mescolare bene il burro e lo zucchero. Aggiungere le uova una alla volta.Versare il latte e l'essenza di vaniglia, continuare a mescolare. Verso la fine aggiungere i wafer precedentemente tritati e le nocciole. Amalgamare bene e versare in uno stampo imburrato.Cuocere in forno a 160° per circa un'ora, anche un'ora e un quarto



Qui le due versioni precedenti :





giovedì 17 maggio 2012

Blogs Got Talent ! (10)






Non mi sembra vero, siamo già arrivati alla puntata n.10!Il tempo è volato, i blog si sono succeduti a ritmo incalzante e le soddisfazioni per tutti quelli che hanno partecipato non sono mancate, tante persone nuove hanno visitato i loro blog, il mio scopo è stato raggiunto....anche io,talent scout per passione, mi sono appassionata alla ricerca settimana dopo settimana ....Oggi vi accompagno a casa di Serena, la blogger che ci ospita nella sua cucina ...

Le origini toscane di Serena, che vive a Roma, si percepiscono in tutto il suo delizioso blog...Appena i suoi impegni glielo concedono(lavora in banca) scappa a Piancastagnaio, splendido  ed antico borgo nella provincia di Siena, per vivere in una dimensione più umana; ama il contatto con la natura e le lunghe passeggiate nei boschi a cavallo, la toscana è una regione straordinaria e i luoghi dove ritemprarsi non mancano di certo....Appassionata anche di danza, Serena balla il tip tap immergendosi in atmosfere un pò retrò nelle quali si rispecchia perfettamente...Pensate che i suoi interessi siano solo questi? Noooo, appassionata di film in bianco e nero, di lavori all'uncinetto e ai ferri e di musica jazz (vedrete che  accompagna tutte le sue ricette) la nostra blogger appare come  una donna d'altri tempi pur essendo molto giovane....L'idea del blog "Pici e castagne"nasce già 10 anni fa ma , accantonata per tanto tempo, è stata realizzata solo da pochi mesi eppure la cura dei particolari e le ricette proposte ne fanno un blog che sembra ben più maturo e navigato...Forse parecchi di voi la conosceranno già dalle pagine di Fb ma credo che una visita al suo blog sarà per molti altri una piacevolissima scoperta come lo è stata per me. Ho scelto una ricetta di qualche tempo fa per presentarla a tutti voi, già dalla foto si capisce quanta cura Serena dedichi al suo blog, passate da lei, diventerà per voi un appuntamento fisso come lo è per me.....



                                                       Pici e castagne


  




martedì 15 maggio 2012

Salame all'aceto con polenta bianca




Questa è una tipica ricetta friulana,ce ne sono diverse varianti, io ho scelto di proporvi la più semplice, non ci sono dosi si va ad occhio, accompagnata con della polenta bianca sarà un gustosissimo piatto unico... Potete leggerla  qui :





lunedì 14 maggio 2012

"La Voglia Matta " ancora ospite di eDreams !



Sono molto felice di vedere pubblicato un altro mio reportage su eDreams, il sito dei viaggi,oggi vi parlerò di Treviso !Potete leggerlo qui :


                Il blog di viaggi di Edreams






sabato 12 maggio 2012

Calamarata con seppioline, pomodori e zafferano






Oggi vi propongo un saporito primo piatto di mare, ho usato un formato di pasta chiamato calamarata e l' ho fatta sposare a delle seppioline e  a dei pomodorini, come spezia ho scelto lo zafferano...



Per queste ricetta ho usato un nuovo prodotto della Knorr, si chiama Cuore di brodo della Knorr


Faccio appena in tempo a partecipare al contest di Alessandra del blog " I sognatori di cucina e nuvole"dedicato alle spezie....








     http://sognatoridicucinaenuvole.blogspot.com/2012/03/la-magia-delle-spezie-la-mia-prima.html 


Ingredienti per 2 persone :


200 g di pasta formato calamarata

500 g di seppioline pulite e tagliate a listerelle
una manciata di pomodorini
1 vaschetta di "Cuore di brodo" per pesce Knorr(sciolta in 500 ml di acqua bollente) 
1 bicchiere di Prosecco
olio ev
1 spicchio di aglio
prezzemolo
zafferano
sale


in una padella versare un pò di olio e  lo spicchio di aglio, lasciarlo leggermente imbiondire, toglierlo  ed aggiungere le seppioline e i pomodori tagliati a spicchi.Mescolare bene affinchè i sapori si amalgamino , versare il Prosecco nel quale sarà stato sciolto lo zafferano e lasciarlo evaporare.Portare a cottura  aggiungendo un paio di mestoli di "Cuore di brodo",aggiustare di sale.Quasi alla fine   spolverizzare con il prezzemolo, scolare la pasta e versarla in padella, mescolare bene  ed impiattare

           


Abbinamento vino :ho bevuto lo stesso vino che ho usato nelle preparazione del piatto, Prosecco legatura DOC, Az. Mionetto, Valdobbiadene (TV), 11% Vol, temperatura di servizio intorno agli 8/10°C


Mionetto


 

giovedì 10 maggio 2012

Blogs Got Talent ! (9)


Questa settimana la protagonista della mia rubrica è "Zizi, scimmietta curiosa".....Per una volta usciamo dalle nostre cucine  per andare a visitare un blog molto particolare,non ho paura di dire un blog che fa cultura in modo lieve e pacato e dato che non si vive di solo pane, oggi nutriamoci di viaggi,di quadri e soprattutto di libri. Simonetta è la padrona di casa, è lei Zizi,non me la sento di definirla una scimmietta, non mi permetterei mai ma di certo è una donna curiosa, nell'accezione più bella e vera del termine, una donna curiosa della vita con mille interessi e il sorriso sempre sulle labbra...Nata A Roma ha trascorso l'adolescenza a Parigi. Innumerevoli le sue esperienze lavorative, spaziano da imprenditrice in una piccola ditta artigiana a direttrice di produzione in tre film da concorso a pubblicitaria; però quello che riesce a definirla meglio è stato il lavoro come assistente sociale che ha svolto per anni.Si è  occupata  di rifugiati,e poi  in particolare di mamme e bambini lavorando per una cooperativa sociale, la San Saturnino,in due case famiglia e   come coordinatrice di un asilo nido montessoriano.  
 Come volontaria poi, una volta in pensione, ha continuato a partecipare insieme ad altri a piccoli progetti  ,attualmente desidera risistemare il giardino dei piccoli della casa famiglia 
il Girotondo, per la quale Simonetta ha creato anche un blog: http://vivaedmondo.blogspot.com .Vi invito ad andare a trovarla, nel suo blog si parla di arte, di mostre, di quadri, di artisti, di libri , di eventi culturali e di viaggi, vicini e lontani...Parigi è descritta e ritratta con affetto, Istanbul con le sue moschee e i mercati delle spezie, ma anche Ferrara, Comacchio, Mantova. I libri che Simonetta preferisce sono quelli dedicati all'infanzia, lei stessa dice"forse perché mi piace vedere i loro occhi che si sgranano, o le loro smorfie  mentre ascoltano" lei soprattutto ama comunicare, conoscere  le persone e le loro storie, imparare dalle diversità..


Nel suo blog troverete veramente un potpourri di proposte, io ho avuto una grossa difficoltà nella scelta della foto e del link, alla fine credo di dare un'immagine reale della nostra protagonista con questa foto, il suo sorriso è il migliore biglietto da visita







ho scelto qualche link orientativo a mio gusto, c'è anche qualche ricetta di cucina, cercatela voi fra le pagine del suo blog





                 

                        http://ziziscimmiettacuriosa.blogspot.it/2011/12/istanbul-relax-2a-parte.html


                          http://ziziscimmiettacuriosa.blogspot.it/2012/03/rovinarsi-crescendo-day.html

    



martedì 8 maggio 2012

Spaghetti alla carbonara primaverile


Ho voluto rendere più light e primaverile questo condimento conosciuto in tutto il mondo sostituendo il guanciale con tante verdure di stagione : piselli, asparagi, zucchine e carote legati dalle uova;sapori freschi e leggeri per festeggiare finalmente l'arrivo della primavera!





Ingredienti per 4 persone:

400 g di spaghetti
2 zucchine
1 carota grande
200 g di piselli
2 dozzine di punte di asparagi
1 cipollotto fresco
8 uova
sale, pepe
prezzemolo
olio ev
Parmigiano Reggiano (facoltativo)


Cuocere a vapore le punte di asparagi. Tagliare a fettine sottili le zucchine e cuocerle con poco olio insieme al cipollotto tritato, aggiustare di sale e pepe e verso la fine spolverizzare con il prezzemolo tritato. In un'altra padella versare un po' di olio e cuocere la carota grattugiata e i piselli. Sbattere le uova con sale e pepe. Riunire tutte le verdure in una larga padella e aggiungervi gli spaghetti ben scolati. Versare le uova sbattute e lasciar amalgamare, mi raccomando le uova non dovranno rapprendersi , impiattare aggiungendo se volete del Parmigiano Reggiano.


         



domenica 6 maggio 2012

Il fiore briosciato di Dana



Quando l'ho visto nel blog di Dana me ne sono innamorata e l'ho voluto rifare, le uniche varianti sono state usare la mia marmellata di arance e aggiungere una manciata di pistacchi tritati,pubblico  la ricetta che ho copiato da lei apportando le mie modifiche  :




Ingredienti:

per la pasta :
400 g di farina 00
200 g di manitoba
4 g di lievito secco
100 g di zucchero + 2 cucchiaini
200 ml di panna
2 uova e 1 albume
scorza di un limone grattugiata
scorza di un'arancia grattugiata


per la farcia:
1 vasetto di marmellata di arance fatta da me(la mia ha anche le scorze lasciate abbastanza grandi)
uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida per circa 30 minuti
una manciata di pistacchi tritati grossolanamente

per lucidare:
1 tuorlo 
pochissimo latte
zucchero semolato 

Mescolare le farine e preparare il lievitino:
a 150 g delle farine unire il lievito, i 2 cucchiaini di zucchero e 70 ml di acqua, impastare e far lievitare fino al raddoppio.
Impasto:
alla farina rimasta aggiungere il lievitino, lo zucchero, le scorze grattugiate, la panna appena tiepida, le uova e l'albume.
Impastare bene e a lungo, l'impasto risulterà piuttosto morbido e la lavorazione è facilitata certamente dall'uso di una planetaria(io non ce l'ho). Lasciare lievitare fino a che l'impasto non risulti quasi triplicato di volume.

Sgonfiare e lavorare velocemente la pasta. Stenderla in un rettangolo 45x35.

Coprire con un velo di marmellata, cospargere con i pistacchi tritati  e l'uvetta.

Arrotolare nel senso della lunghezza e tagliare a fette larghe circa 2 cm.
Disporle in una teglia dal diametro di 28 cm rivestita di carta forno e far lievitare nuovamente fino al raddoppio.

Mescolare il tuorlo con il latte e lucidare la brioche delicatamente, cospargere con lo zucchero.

Infornare a 180°  per circa 40 minuti (il mio forno, come quello di Dana, non fa testo) o comunque fino a doratura. Togliere dalla teglia e lasciare raffreddare su una griglia.

  Qui la ricetta di Dana        Fiore briosciato alla panna




          





  



giovedì 3 maggio 2012

Blogs Got Talent ! (8)





Il blog di Eugenia " La Belle Auberge " è stato, ancor prima che mi decidessi a iniziare la mia avventura nel web,un punto fisso di riferimento.Ho sempre trovato ricette solide e sicure, quelle che proposte sia sulla tavola di tutti i giorni sia durante pranzi e cene formali non deludono mai, sono una garanzia di successo ...Ricordo i suoi consigli agli albori di "La Voglia Matta", mi diede fiducia e mi spronò...Tuttora ci leggiamo e ci commentiamo   a vicenda e anche se non ci siamo mai conosciute di persona ci stimiamo a distanza...Eugenia è nata sul lago di Como ma da quando si è spostata vive in provincia di Milano, ha due figlie ormai grandi alle quali ha trasmesso  la passione per la buona, anzi ottima cucina.Il suo blog "La Belle Auberge" , nato nel 2006 allo scopo di raccogliere tutte le ricette di famiglia, è diventato col passare del tempo il suo diario personale dove annotare , oltre alle ricette ,lo sbocciare dei fiori del suo giardino al quale  dedica tempo e passione  nella  coltivazione di rose antiche e le recensioni di ristoranti di fascino che visita.Spero di avervi incuriosito al punto di passare a trovarla, non resterete delusi....







                 http://labelleauberge.blogspot.it/2012/04/biancomangiare-allo-yogurt-con-ragu-di.html