lunedì 30 aprile 2012

Petto di tacchino in salsa di noci



Se  chiedessi quanti di voi amano la carne di tacchino vedrei poche mani alzarsi...Ebbene si, il povero tacchino è un pò sciapo,parente bistrattato del pollo annovera pochi fan...eppure cucinandolo in modo giusto vi assicuro che è saporitissimo, provate a mangiarlo con questa deliziosa salsa alle noci e vedrete che lo apprezzerete molto!Per questa ricetta ho usato un brodo fatto con il dado  Naturalmente! della Knorr. Fa parte di una campionatura inviatami dalla Knorr perchè provassi i loro prodotti nelle mie ricette. Era un pò di tempo che non usavo i dadi da brodo ma quando la Knorr mi ha contattato  si sono premurati di sottolineare che i loro nuovi dadi della linea Naturalmente! non contengono glutammato ,nè conservanti,nè coloranti,sono a basso contenuto di grassi e hanno un livello di sale più basso....Come rifiutare?In effetti il risultato è stato ampiamente positivo....

ingredienti per 2 persone :

2 fettine di petto di tacchino
50 g di noci(25 g andranno tritati)
50 g di burro
1/2 cipolla tritata
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di farina
brodo q.b. (io ho usato Knorr Naturalmente Classico)
il succo di 1/2 limone
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano
olio ev
prezzemolo
sale, pepe


Tritare 25 g di noci e scaldare il brodo .Sciogliere in un pentolino il burro, aggiungere la cipolla tritata e lo spicchio di aglio , lasciar cuocere fino a far diventare trasparente la cipolla.Aggiungere la farina e mescolare per non farla scurire nè attaccare sul fondo del pentolino.Versare qualche mestolo di brodo caldo, si dovrà ottenete una specie di besciamella abbastanza lenta.Alla fine aggiungere le noci tritate.A fiamma spenta spruzzarvi il succo del mezzo limone e aggiungere il parmigiano e il prezzemolo tritato; mescolare bene. Scaldare in una padella un pò di olio ev e cuocere le fettine di petto di tacchino fino a che saranno ben cotte, aggiustare di sale e pepe. Versare la salsa di noci ancora calda sulle fettine di tacchino, impiattare e cospargerle con le noci rimaste grossolanamente spezzettate. io ho accompagnato con degli agretti cucinati a vapore e conditi con olio e limone



Abbinamento vino : ho bevuto un vino bianco della Riviera Ligure di Ponente, Pigato DOC, Az.Bianchi,Diano Arentino (IM),13,5% Vol. temperatura di servizio intorno ai 12° C



Bianchi







sabato 28 aprile 2012

Fusilli integrali con pesto di piselli, formaggio di capra e pinoli


Oggi vi propongo un piatto di pasta dal sapore molto fresco, è condita con un pesto di piselli che porterà la  primavera nei vostri piatti!

ingredienti per 2 persone :

200 g di fusilli integrali
50 g di pinoli (25 g andranno tostati)
200 g di piselli lessati
100 g di formaggio di capra fresco
foglie di menta q.b.
Parmigiano Reggiano q.b.
il succo di mezzo limone
sale, pepe
olio ev


Nel frullatore mettere i piselli, i pinoli non tostati,il Parmigiano, il succo di limone,qualche foglia di menta, sale e pepe; frullare e versare nel contempo l'olio fino ad ottenete una salsa dalla cremosità simile al pesto di basilico,metterla in una zuppiera.Scolare la pasta, versarla nella zuppiera, aggiungere il formaggio di capra a pezzetti , i pinoli tostati e le altre foglie di menta sminuzzate,mescolare ed impiattare

Abbinamento vino :ho bevuto un vino bianco , Chardonnay DOC, Az. Felluga, Brazzano di Cormòns(GO), 13%Vol, temperatura di servizio intorno ai 12/14° C





giovedì 26 aprile 2012

Blogs Got Talent ! (7)





Il blog protagonista di questa settima puntata di "Blogs Got Talent " ha un nome molto simpatico ed  accattivante che di certo non passa inosservato.... "Il gamberorusso", un gioco di parole che non vuol essere irriverente nei confronti del ben più famoso Gambero Rosso  ma solo un modo originale per chiamare il blog usando  il vero cognome dei protagonisti,  Marco Russo e sua moglie Laura.Laura,abruzzese di Pescara, vive da anni a Roma dove insegna presso un liceo scientifico, Marco, l'altro gambero, è l'ideatore del sito, l'assaggiatore predestinato , il lettore più fedele...Il Gambero Rosso in qualche modo c'entra...Laura vi ha frequentato diversi corsi e adesso condivide con i suoi lettori le sue ricette..Tempo fa Laura ha scritto sul blog : " il desiderio di cucinare è frutto della volontà di dare  forma a tutto il potenziale finora mai espresso pienamente e proprio la passione per la fotografia ha contribuito ad esaltare il momento privato del convivio". Per presentarvi "Il gamberorusso" ho scelto questa foto, adesso non resta che passare da loro...





                                           http://www.ilgamberorusso.com/?p=1033


 

martedì 24 aprile 2012

Quiche alle fave e fonduta di pecorino



Fave e pecorino sono un accoppiata che ogni primavera si ripropone sulle nostre tavole. Mangiate semplicemente insieme a crudo oppure come ve le propongo oggi in tortino richiamano a gran voce una stagione che finora si è fatta molto desiderare!

Ingredienti :

1 foglio di pasta brisée
100 g di pecorino grattugiato
150 ml di latte
2 uova
qualche manciata di fave
sale, pepe

Lessare a vapore le fave, sbucciarle e togliere quel piccolo germoglio bianco.In una ciotola unire al pecorino grattugiato il latte e le uova, aggiustare di sale e pepe e sbattere bene.Foderare con la pasta brisée una tortiera già unta di burro e bucherellare il fondo con una forchetta per evitare che in cottura si gonfi.Unire le fave alla fonduta di pecorino e versare il tutto nella tortiera. Arrotolare il bordo della sfoglia e cuocere in forno a 180° per circa mezz'ora


Abbinamento vino :ho bevuto un vino rosso siciliano, Triskelé, da uve Nero d'Avola e Merlot, Az. Duca di Salaparuta,Casteldaccia (PA)13,5%Vol, temperatura di servizio intorno ai 16°C 

Duca di Salaparuta


domenica 22 aprile 2012

Sfogliatine con porri, noci e formaggio di capra



Un' idea simpatica per l'aperitivo ? Questa sfogliatine non hanno uova nel ripieno, solo porri, noci, formaggio di capra e...limone!Questo agrume conferisce una freschezza incredibile, provate a farle, andranno a ruba!


ingredienti :

1 foglio di pasta sfoglia rettangolare
3 porri tagliati a rondelle fini
100 g di formaggio di capra tagliato a cubettini 
50 g di noci spezzettate grossolanamente
la scorza di 2 limoni tritata
il succo di 1 limone
una noce di burro
timo fresco
sale, pepe

Sciogliere il burro  in una padella, aggiungere le rondelle di porro e lasciarle cuocere  senza farle dorare, dovranno solo ammorbidirsi.Tritare le foglie di timo e spargerle sui porri insieme a metà della scorza di limone e il succo.Mescolare bene e spegnere  il fuoco non appena il succo si sarà assorbito(tenere sempre la fiamma bassa). Lasciar raffreddare;stendere la pasta sfoglia, punzecchiarla con una forchetta. Spalmare il composto di porri,aggiungere i pezzetti di formaggio , le noci e il resto della scorza del limone. Arrotolare la pasta sfoglia formando un rotolo, tagliare a fettine alte circa due cm. Posizionarle su una placca da forno e cuocerle una decina di minuti a 180/200°

Abbinamento vino : essendo una stuzzicheria adatta all'aperitivo, consiglio un buon Prosecco Brut DOCG di Valdobbiadene,Az. Val d'Oca, 11% Vol, temperatura di servizio intorno agli 8°C 


sabato 21 aprile 2012

Zucchine ripiene di farfalle !



Quando le ho viste sul bancone del fruttivendolo non ho saputo resistere, ho pensato subito ad una ricetta speciale da pubblicare  oggi che è il mio compleanno,questa versione delle zucchine tonde ripiene vi piacerà di certo com'è piaciuta a noi...Oggi però noi pranziamo fuori!



Con questa ricetta partecipo al contest di Dauly del blog
"Cucchiaio e pentolone"






e al contest di Anna del blog
" Le mezze stagioni"








Ingredienti per 5 zucchine tonde :

200 g di farfalline (quelle piccole)
1 scalogno
100 g di feta a cubettini
qualche foglia di menta
olio ev
sale, pepe

Tagliare la calotta , scavare le zucchine e farle cuocere a vapore per circa un quarto d'ora. La polpa interna andrà cucinata in padella con olio e scalogno e poi passata al minipimer. Alla fine aggiungere la feta e le foglie di menta sminuzzate, aggiustare di sale e pepe.Cuocere la pasta, scolarla e mescolarla al sugo; riempire le zucchine e farle cuocere una decina di minuti in forno a 200° 


Abbinamento vino : consiglio un vino bianco della mia regione , "Terre Alte" da vitigno Friulano - Pinot Bianco - Sauvignon , Az. Felluga,Brazzano di Cormons(GO), 13,5%Vol, temperatura di servizio intorno ai 14°C

Livio Felluga


giovedì 19 aprile 2012

Blogs Got Talent ! (6

)





Quello di oggi è un blog che adoro, l'ho scoperto per puro caso e me ne sono innamorata al primo sguardo !Se vi va di conoscerlo  venite con me....
La protagonista di oggi si chiama Lynne, è nata e cresciuta in South Carolina sulle rive del fiume Wateree. Si è laureata in giornalismo presso l'Università della Georgia , rimasta ad Augusta si è spostata con un medico e ha tre figlie. Appassionata di fotografia ha vinto diversi premi e le sue opere sono esposte in numerose gallerie d'arte. Passate a trovarla resterete incantati dalle sue foto, commentate pure anche  in italiano!




http://blog.photographybylulu.com/2012/03/irish-soda-bread-baking-with-julia.html
                                                             

Questa foto mi piace particolarmente, trovo splendida l'idea di aver scritto la ricetta direttamente sulla foto, sembra scritta con il gessetto, vero?






Lynne ha altri due blog, questi :


photographybylulu

photo-per-diem


alla prossima settimana....




lunedì 16 aprile 2012

Involtini di pollo con asiago ed asparagi




Iniziamo la settimana con degli involtini di pollo con formaggio asiago ed asparagi, facili da fare e molto gustosi.La ricetta potete leggerla qui :


buona settimana a tutti voi !




domenica 15 aprile 2012

Semolino che passione !



Non avrei mai immaginato che dei semplici dolcetti con il semolino vi piacessero tanto, mi fa molto piacere !Dopo aver letto i vostri gentili commenti alla ricetta che ho pubblicato   ieri ho pensato di riunire in questo post tutti i dolci e salati con il semolino che ho nel blog , eccoli qui...Buona domenica a tutti voi !



Crostata di semolino


Koch di semolino, uvette e pinoli


Vogliette siciliane con arance e pistacchi di Bronte


Tortino di semolino, ricotta e gocce di cioccolato


Dolce di semolino e frutta esotica

 

sabato 14 aprile 2012

Dolce di semolino e frutta esotica



La ricetta parte da una busta di frutta esotica disidratata e da un pacchetto di semolino...E' molto semplice e si usa solo il robot


Ingredienti :



100 g di frutta esotica(papaya,ananas,mango,cocco,uvetta) disidratata
200 g di burro morbido
160 g di zucchero
estratto di vaniglia
60 g di farina autolievitante 
2 uova
185 g di semolino


Far rinvenire in acqua tiepida la frutta poi strizzarla ed asciugarla.Sbattere bene nel robot il burro morbido con lo zucchero.Aggiungere un uovo alla volta ,l'estratto di vaniglia, la frutta disidratata,la farina e il semolino. Amalgamare bene  e versare in uno stampo unto di burro. Far cuocere circa 3/4 d'ora in forno a 180°

     

giovedì 12 aprile 2012

Blogs Got Talent ! (5)



Questa settimana pasquale è letteralmente volata e un altro mercoledì è arrivato ! Oggi vi presento il blog di una ragazza che si chiama Chiara come me, molti di voi la conoscono però come  Ginger, ha 32 anni è di origine calabrese ma vive nei pressi di Pisa da 13 anni. E' un medico chirurgo e lavora al Pronto Soccorso.La cucina è stata la sua passione fin da piccola quando si divertiva a giocare con il famoso Dolce Forno, ve lo ricordate vero?Il suo blog attuale nasce nel 2007, prima aveva creato Zenzero & Cannella,l'attuale "Thegreadydoctor" ne è l'evoluzione !Le altre passioni di Chiara/Ginger sono il vino, ha frequentato anche un corso di sommelier,la danza, la musica jazz, il pilates e la fotografia. Ho scelto per presentarvela la ricetta di un dolce molto facile ma di sicura riuscita, passate a trovarla e ditele che vi mando io.... sarà felice di conoscervi !






martedì 10 aprile 2012

La Voglia Matta nuovamente ospite di "DA Auckland" !





Sono molto contenta che un altro mio reportage sia stato scelto per essere pubblicato sul blog della società Dante Alighieri di Auckland in Nuova Zelanda. Questa volta è dedicato a Venezia, alle sue calli e ai suoi "Bàcari", quei posticini dove è possibile bere un'ombra di vino e spiluccare mille diversi appetizers...Spero che la mia passeggiata veneziana sia gradita a voi e agli amici di laggiù!



lunedì 9 aprile 2012

Cake con sorpresa...seconda versione...



Ricordate la ricetta del cake con i wafers alla vaniglia al posto della farina che ho pubblicato qualche giorno fa? Questa volta ho voluto provare con wafers al cioccolato fondente....Umida e cioccolatosa, è stata spazzolata in pochissimo tempo.Nell' impasto ho sostituito il  cocco e le nocciole con i  pistacchi di Bronte....


Ingredienti :


150 g di burro morbido

4 uova
250 g di zucchero
80 ml di latte
300 g di wafers al cioccolato fondente
80 g di pistacchi di Bronte tritati
essenza di vaniglia

nel robot mescolare bene il burro e lo zucchero. Aggiungere le uova una alla volta.versale il latte e l'essenza di vaniglia, continuare a mescolare. Verso la fine aggiungere i wafer precedentemente tritati e i pistacchi. Amalgamare bene e versare in una stampo imburrato.Cuocere in forno a 160° per circa un'ora


 

domenica 8 aprile 2012

Colomba d'Abruzzo con creme tricolori



A distanza di tre anni  dal disastroso terremoto dell'Abruzzo ripropongo una ricetta adatta a questo periodo pasquale,le creme sono state volutamente scelte verde, bianca e rossa,volevo sottolineare l'abbraccio del tricolore italiano all'Abruzzo e alla sua coraggiosa gente, non dimentichiamo che c'è ancora tantissimo da fare ....Buona Pasqua a tutti voi!



Crema al pistacchio di Bronte



Ingredienti:


50 g di pistacchio di Bronte

2 tuorli
60 g di zucchero
250 ml di latte
20 g di farina
1 cucchiaino di estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina
la scorza di 1/2 limone
1 cucchiaino di colorante alimentare verde



Tritare finemente i pistacchi. Nel mixer sbattere i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi;aggiungere i pistacchi , la farina setacciata e l'estratto di vaniglia (o la vanillina). Mescolare evitando il formarsi di grumi.Versare il latte in un pentolino e portarlo ad ebollizione con la scorza del limone(togliete la parte bianca della scorza).Arrivato a bollitura aggiungerlo al composto di pistacchi filtrandolo attraverso un colino a maglia fitta. Rimetterlo sul fuoco qualche minuto sempre mescolando,aggiungere qualche goccia di colorante alimentare per rendere il verde più brillante; lasciar raffreddare e trasferire in coppette da tenere in frigorifero fino al momento di servire


Crema allo yogurt e mandorle



Ingredienti :

250 g di yogurt bianco intero
250 ml di panna fresca da montare
50 g di zucchero a velo ( anche di più se lo preferite ancora più dolce)
50 g di mandorle tritate


mescolare lo yogurt e lo zucchero a velo, incorporare le mandorle tritate.Montare la panna e delicatamente aggiungere il composto di yogurt e mandorle.Mescolare e mettere in coppette da lasciare in frigorifero fino al momento di servire


Crema di fragole



Ingredienti:


250 g di fragole

60 ml di acqua
40 g di zucchero



Con l'acqua e lo zucchero fare sul fuoco uno sciroppo.Aggiungere le fragole tagliate a pezzetti piccoli , mescolare e lasciar cuocere circa 5 minuti. A questo punto potete lasciare la crema con le fragole a pezzetti o frullarla. lasciatela raffreddare, mettetela in coppette nel frigorifero fino al momento di servire


Fettuccine con mazzancolle e pomodorini


Un primo leggero e delicato creato lì per lì con delle mazzancolle che mi ha portato mia madre. Avrei dovuto uscire a comperare la passata di pomodoro ma proprio non ne avevo voglia.Ho trovato in frigorifero qualche pomodorino , un pò di prezzemolo, del vino bianco e mi sono arrangiata....

Con questa ricetta partecipo al bellissimo contest di Valerio del blog  "La cucina come non l'avete mai vista"



Ingredienti per 1 persona :

100 g di fettuccine
una dozzina di mazzancolle
qualche pomodorino
1/2 bicchiere di vino bianco secco
prezzemolo q.b.
1 spicchio di aglio
olio ev

Far leggermente dorare nell'olio lo spicchio di aglio e poi toglierlo.Tagliare a concassè i pomodorini e aggiungerli all'aglio assieme alle mazzancolle, versare il vino e lasciarlo evaporare.Verso fine cottura tritare il prezzemolo e spolverizzarlo , mescolare velocemente e, una volta scolata pa pasta, spadellarla insieme al sugo, impiattare


Abbinamento vino : ho bevuto lo stesso vino con cui ho cucinato, Chardonnay DOC, Az. Felluga,13%vol. temperatura di servizio intorno ai 12°C



mercoledì 4 aprile 2012

Blogs Got Talent ! (4)




Questa settimana per visitare la nuova blogger della mia rubrica bisogna prendere l'aereo, avete in regola il passaporto che vi porto fino in America? Il  blog che andiamo a conoscere(sono sicura che molti di voi in Italia lo conoscono già, ma merita ancor più visibilità) è quello di Pola, una ragazza italiana originaria di Bergamo che si è trasferita in Minnesota per un dottorato dopo la laurea in marketing.Il Minnesota è uno stato del Midwest americano,tanto per intenderci la zona che comprende Minnesota, Illinois,Michigan,North e South Dakota,Montana, Indiana e Idaho.Pola si è appassionata alla cucina un pò per passione e un pò per necessità, dove vive lei ad esempio i panettieri non ci sono e se è vero il detto che necessità fa virtù ha cominciato anche a panificare con soddisfazione !Quando i suoi impegni di studio le consentono un pò di tempo libero ama  viaggiare,sciare, arrampicare e camminare.Ho scelto questa foto come presentazione,passate a trovarla e ditele che vi mando io, vi aspetta!


An italian cooking in the midwest


martedì 3 aprile 2012

Sformatini di melanzane e provola affumicata




 La battaglia per far mangiare le verdure a Marco continua oggi con le melanzane, finora gradite solo impanate e fritte!Ricette di polpettine di melanzane ne ho trovate tante in giro ma desideravo qualcosa di più light ma comunque saporito, penso di esserci riuscita ,gli sformatini sono piaciuti e la battaglia è stata vinta,cercherò altre ricette con melanzane, si deve battere il ferro finchè è caldo, vero?



Ingredienti per 6 sformatini :


2 melanzane abbastanza grandi
100 g di provola affumicata 
pangrattato q.b.
1 uovo
1 cucchiaio di pecorino grattugiato
sale, pepe


far cuocere in forno a 180° per circa 30/45 minuti le melanzane tagliate a metà. Una volta cotte lasciarle raffreddare e poi svuotarle con un cucchiaio. Mettere nel robot con le lame la polpa delle  melanzane,tritarle bene e poi aggiungere l'uovo e qualche cucchiaio di pangrattato, giudicate voi il quantitativo a seconda della consistenza dell'impasto, non deve essere nè molle nè troppo compatto. Aggiustare di sale e pepe. Fuori dal robot amalgamare la provola tagliata a pezzettini e il pecorino grattugiato. Ungere degli stampini e distribuire l'impasto. cuocere a 180° per circa 30 minuti

Abbinamento vino :ho bevuto un vino bianco friulano, Traminer aromatico, Az.Principi di Porcìa e Brugnera, Azzano Decimo (PN), 12,5% Vol, temperatura di servizio intorno ai 12°C



domenica 1 aprile 2012

Asparagi con citronette all'arancia



Gli asparagi, grazie al loro alto contenuto di potassio rappresentano un alimento molto utile sia al cuore che ai muscoli,inoltre il loro effetto diuretico aiuta nelle diete disintossicanti; è quindi arrivato il momento per goderne i benefici.Oggi vi propongo una ricetta  che avevo intravisto non ricordo più dove, ho cambiato sostanzialmente la cottura e ve la presento in versione light !


Ingredienti per due persone :

un mazzo di asparagi verdi

1 piccolo scalogno
2 arance
una spruzzata di succo di limone
origano
olio ev
sale, pepe


Cuocere a vapore gli asparagi.Pelare e vivo una delle due arance ricavando degli spicchi senza pellicina bianca. Dell'altra arancia servirà la scorza grattugiata e il succo. In un pentolino scaldare un filo d'olio e aggiungere, a fiamma bassa,lo scalogno tritato, l'origano, il succo dell'arancia, la spruzzata di limone , l'origano, metà della scorza d'arancia, il sale e il pepe. Arrivato a bollore togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Disporre su un piatto gli asparagi ed irrorarli della citronette, spargere il resto della scorza d'arancia e gli spicchi



Abbinamento vino : ho bevuto un vino bianco del veneto,Vespaiolo DOC Az. Maculan , Breganze (VI),12%Vol., temperatura di servizio intorno ai 10°C



Maculan