martedì 31 agosto 2010

Rollè di tacchino al rosmarino, brie e pomodori secchi


E' una sfiziosa variante al solito rollè farcito con spinaci, frittata o prosciutto...Per fare la foto con la luce giusta ho accelerato un pò troppo i tempi di cottura e , se guardate bene, all'interno la carne è ancora un pò rosata. Per rimediare l'ho nuovamento messo in pentola e alla fine è risultato perfetto...


Ingredienti :

1 kg di  petto di tacchino tagliato in un'unica fetta
150 g di pomodori secchi sott'olio
100 g di brie
2 rametti di rosmarino
brodo vegetale
olio ev
una noce di burro
1/2 cipolla tritata

Distendere la fetta di tacchino ed eventualmente batterla un pò. Nel mixer tritare grossolanamente i pomodori e gli aghi di rosmarino e spalmare questo composto sul tacchino.Tagliare a fettine sottili il brie e distribuirlo sopra i pomodori. Arrotolare abbastanza strettamente e lagare con spago da cucina. Sciogliere la noce di burro con l'olio in un tegame , rosolare la cipolla e poi accomodare il rollè. Durante la cottura bagnare spesso con il brodo, secondo me non serve salare, il brodo e i pomodori  daranno la giusta sapidità

Abbinamento vino : ho bevuto un rosso siciliano da uve 100% Nero d'Avola ,CAMPO REALE,Tenute  Rapitalà,Camporeale (PA) 13,5% Vol, temperatura di servizio intorno ai 18° C

lunedì 30 agosto 2010

Sedanini al pomodoro infornato e mandorle


All'inizio pensavo di fare un sugo per la pasta con dei semplici pomodori confit poi mi sono detta "perchè non metterci una marcia in più?". Da lì è nata l'idea della spruzzata di aceto balsamico e della cottura in forno più veloce ma a temperatura più alta e delle mandorle  aggiunte alla fine solo per dare un pò di croccantezza...Così è nato un piatto diverso dal sapore agrodolce veramente stuzzicante....

Ingredienti per 1 persona :

100 g di sedanini rigati
500 g di pomodori Pachino , Piccadilly o Datterini, come volete
1/2 cipolla affettata finemente
1 spicchio di aglio anch'esso affettato finemente
1 cucchiaino da the di zucchero di canna
1 cucchiaio da tavola di Aceto Balsamico di Modena
1 cucchiaio  mandorle a lamelle
timo
olio ev
sale
pepe

In una terrina  mettere i pomodori tagliati a quarti, la cipolla, l'aglio, lo zucchero, l'aceto, il timo , una girata d'olio,sale e pepe. Mescolare bene e distribuire in un solo strato i pomodori in una teglia . Infornare a 180° per circa 1 ora , mescolare spesso. Con questa salsa che nel frattempo si sarà un pò caramellata condire la pasta, spargere le lamelle di mandorle ed eventualmente aggiungere un pò di parmigiano


Abbinamento vino : consiglio un vino rosato, Lagrein Kretzer DOC, KETTMEIR,Caldaro (BZ) 12,5% Vol, temperatura di servizio intorno ai 12°C



sabato 28 agosto 2010

Ceviche di gamberi e avocado


Il ceviche ( si pronuncia SEVICE) è un piatto sudamericano e più precisamente peruviano. Consiste in pesce crudo "cucinato" dal succo del lime o limone e accompagnato da altri ingredienti che lo rendono particolarmente adatto ad essere mangiato in estate, bello fresco....Io ho fatto un ceviche alla mia maniera e il risultato è stato molto soddisfaciente ....



Ingredienti  per 2 persone :

200 g di gamberi o mazzancolle
1 avocado spellato e tagliato a cubetti
4 pomodori ramati, spellati , puliti dai semi e tagliati a cubetti
1 cipollotto fresco tagliato sottile
il succo di 2 limoni (oppure lime)
una manciata di prezzemolo tritato
qualche goccia di Tabasco

la preparazione è facile e veloce, bisogna avere però la pazienza di lasciare il ceviche in frigorifero almeno 3 o 4 ore prima di mangiarlo. Mettere una terrina  tutti gli ingredienti che ho elencato e mescolare bene



se volete saperne di più leggete questo interessante articolo che parla di ceviche e cevicherie...


Abbinamento vino : in casa avevo un buon Prosecco di Foss Marai , Prosecco CRU di Valdobbiadene Brut Guia 2009,  11,5% Vol., temperatura di servizio intorno agli 8/10°C








venerdì 27 agosto 2010

Creme caramel al cocco


Un altro creme caramel ma stavolta con il latte di cocco che  lo rende particolarmente delicato ...

Ingredienti :

3 uova intere + 3 tuorli
120 g di zucchero
80 g di cocco grattugiato
1/2 l di latte
100 ml di latte di cocco
3 cucchiai di zucchero per fare il caramello

Caramellare i 3 cucchiai di zucchero con un cucchiaio di acqua;versarlo nello stampo e distribuirlo bene sul fondo e sulle pareti. Portare a bollitura i due tipi di latte, nel frattempo nel robot sbattere bene le uova, i tuorli e lo zucchero, aggiungere il cocco grattugiato.Versare il latte caldo sopra il composto di uova, mescolare bene e riempire lo stampo.Cuocere a bagnomaria in forno per circa 40 minuti a 170°

mercoledì 25 agosto 2010

Barcone di melanzane


E chi se la sentiva di chiamarle barchette? Barcone mi sembra il nome più appropriato per queste enormi e succulente melanzane ripiene di ogni ben di Dio....

Ingredienti per 2 persone :

1 grande melanzana tonda
2 mozzarelle
2 salsicce fresche
qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro
parmigiano
olio ev
sale, pepe

Tagliare per lungo la melanzana  e metterla in forno a 200° per circa 15 minuti. Una volta tolta dal forno lasciarla intiepidire. Nel frattempo sbriciolare le due salsicce, tagliare a cubetti le mozzarelle e mescolare il tutto con qualche cucchiaio di salsa di pomodoro,salare e pepare. Con il cucchiaio togliere la polpa delle melanzane facendo attenzione a non spaccare la buccia , tagliare la polpa grossolanamente  ed aggiungerla al composto di salsiccia, mozzarella e pomodoro. Mescolare bene e riempire le "Zatterone",spolverare di parmigiano e cuocere circa 15 minuti in forno a 200°


Abbinamento vino : consiglio un rosso siciliano , Cerasuolo di Vittoria DOCG, Avide,Comiso (RG) 13,5% Vol, temperatura di servizio intorno ai 16/18°C








lunedì 23 agosto 2010

Zuppetta di cozze....Chiara's style


Avevo voglia di cozze, quelle buone che provengono dagli allevamenti vicino a Grignano, le vendono già pulite,basta strappare la barbetta, sciacquarle e sono pronte per essere cucinate....Volevo una ricetta facile e sfiziosa, avevo del buon pane adatto a fare scarpetta e un vino bianco secco in frigorifero, perchè non fare una specie di zuppetta? L'ho fatta e questo è stato il risultato.....

Ingredienti per 2 persone :

1 kg di cozze
della salsa densa di pomodoro (più ne avete meglio è)
2 spicchi di aglio
olio ev
prezzemolo
peperoncino

In un tegame , meglio di coccio, versare qualche cucchiaiata di olio e aggiungere uno spicchio di aglio; lasciarlo dorare, toglierlo e "buttare" le cozze; incoperchiare e dare  una scrollata al tegame.Dopo qualche minuto le cozze si saranno aperte ed avranno rilasciato un fantastico sughetto che conserveremo e passeremo al colino per togliere eventualmente qualche impurità.Le cozze che non si fossero aperte vanno buttate via senza pietà, non sono buone.....Scaldare a parte la salsa di pomodoro  ed aggiungere qualche cucchiaiata dell'acqua delle cozze,una manciata di prezzemolo tritato e un pò di peperoncino, lasciare che si restringa un pò a fiamma bassa.Versare questa salsa sulle cozze e cuocere ancora pochissimi minuti....


Abbinamento vino : avevo in frigorifero un buon vino bianco , Greco di Tufo DOCG, Feudi di San Gregorio,Sorbo Serpico (AV)
11,5% Vol., temperatura di servizio intorno ai 10°C

Feudi di San Gregorio



mercoledì 18 agosto 2010

In diretta dai microfoni di " RADIO CUCINA "

                                            

Ieri ho vissuto una bellissima esperienza...La cara Marina Vizzinisi mi ha intervistato in diretta dai microfoni di "Radio Cucina" un programma di "Radio Onda Italiana" di Amsterdam rivolto agli italiani che vivono laggiù.Attraverso le sue interviste abbiamo ricordato con piacere i giorni trascorsi  insieme a Trieste...La mia intervista è l'ultima e tratta di cucina triestina, prima di me hanno parlato di formaggi  il casaro Dario Zidarich  e  di vini del Carso il viticultore  Sandi Skerk...chi volesse ascoltare l'intervista la trova qui :



17 agosto Radio Onda Italiana
 
I reportage del soggiorno a Trieste di Marina ( e Rudi naturalmente) li trovate qui :
 
Prima parte
 
Seconda parte

martedì 17 agosto 2010

Luxury 2 ......chocolate' revenge


Qualche giorno fa avevo postato una ricetta di una torta alla crema...Luxury..Ricordate? Il successo è stato notevole e la voglia di rifarla ancor di più...Però stavolta ho pensato di variare un pò e ho messo in campo il cioccolato, che ne dite?Riporto gli ingredienti e la preparazione dell'altra versione aggiungendo il cioccolato fondente ...

Ingredienti :

1 foglio di pasta sfoglia rotonda
150 g di cioccolato fondente
3 cucchiai di cacao (da aggiungere solo se il composto vi sembri poco scuro e cioccolatoso)
1 l di latte fresco
250 g di zucchero
5 uova
250 g di panna fresca
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
100 g di farina o maizena


preriscaldare il forno a 170°. Imburrare una teglia tonda del diametro di circa 24/26 cm.Stendere il foglio di pasta e bucherellare la superficie.Bollire 900 ml. di latte con 125 gr. di zucchero e l'essenza di vaniglia. Montare le uova con il resto dello zucchero (125 gr. ), aggiungere la farina setacciata e il rimanente latte (100 ml.). Aggiungere poco alla volta il latte bollito e cuocere a fuoco basso fino a consistenza di una crema pasticcera,aggiungere il cioccolato spezzettato ed eventualmente il cacao.Spegnere il fuoco, lasciar intiepidire e versare la panna. Mescolare con cura e versare sulla pasta sfoglia.Cuocere almeno 1 ora (anche più nel mio forno). Una volta freddo mettere in frigorifero e lasciarlo per qualche ora, dovrà compattarsi...

lunedì 16 agosto 2010

Castellane al ragù di salsiccia e casatella trevigiana


Un'altra ricetta veloce , semplice e gustosa di Marco.....

Ingredienti per 1 persona :

100 g di pasta formato castellane Barilla
1 salsiccia fresca
1 spruzzo di cognac
50 g di casatella trevigiana (un formaggio morbido simile alla crescenza)
erba cipollina
olio ev  qb


mentre cuoce la pasta,schiacciare con la forchetta la salsiccia e farla rosolare nella padella , basterà un goccio d'olio.Sfumare con il cognac; aggiungere la casatella e mescolare con cura, non dovrà cucinare ma solo ammorbidirsi un pò. Scolare la pasta e farla saltare in padella, spolverizzare con erba cipollina ed impiattare

Abbinamento vino : consiglio un vino rosso veneto, MALBECH, Santa Margherita,Fossalta di Portogruaro (VE), 13,5% Vol, temperatura di servizio intorno ai 18/20°C

sabato 14 agosto 2010

Buon Ferragosto a tutti !


Per quest'anno sono qui, sul mio solito ma amato scoglio a Grignano ma per  il prossimo sogno altre destinazioni.....








Intanto io sogno....Passate un buon Ferragosto in serenità ovunque voi siate...

(a parte la prima le altre foto sono state trovate sul web)

venerdì 13 agosto 2010

Spaghetti frufrù


Un'altra creazione di mio figlio Marco, il nome è tutto un programma...



Ingredienti per 1 persona :

100 g di spaghetti
1/2 scatoletta di tonno
5 pomodori secchi sott'olio
3 cuori di carciofo
1 spicchio di aglio
cipolla q.b.
timo
uno spruzzo di vino bianco
il succo di mezzo limone
la scorza di mezzo limone
prezzemolo

mentre la pasta cuoce mettere in padella un pò di olio, lo spicchio di aglio(anche tritato se piace) , un pò di cipolla tagliata sottile e il timo, lasciar dorare.Spruzzare con il vino bianco e farlo evaporare. Unire il succo e la scorza di limone, cuocere 5 minuti.Aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti, il tonno sbriciolato e i cuori di carciofo tagliati a fettine.Scolare la pasta e farla saltare in padella,spolverizzare con il prezzemolo ed impiattare

Abbinamento vino : ho già scritto in un altro post che è un abbinamento molto difficile per i polifenoli presenti nel carciofo, io azzarderei comunque un vino bianco ricco di acidità e poverissimo di polifenoli che riesca a compensare il tannino del carciofo. Può andar bene il vino che ho usato in cottura , Sauvignon Collio DOC, Venica,Dolegna del Collio (GO) 13% Vol, temperatura di servizio intorno ai 10°C



mercoledì 11 agosto 2010

L'Albicoccosa....




Non sapevo che nome dare a questo dolce ...Poi ripensando agli ingredienti l'ho chiamata Albicoccosa in quanto oltre alle albicocche c'è anche il cocco.E' una sorta di crumble (da tenere fuori dal frigorifero) buona e profumata al Grand Marnier...

Ingredienti per una teglia da cm 20 x 30 :

per la base in biscotto :

100 g di burro
90 g di zucchero semolato
185 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito

per la farcitura :

250 g di albicocche secche
1 cucchiaio di Grand Marnier
2 cucchiai di zucchero

Per il topping :

100 g di burro morbido
90 g di zucchero semolato
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
2 uova
270 g di cocco disidratato
40 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito

preriscaldare il forno a 170°. Ungere la teglia. Sbattere bene nel robot il burro e lo zucchero, aggiungere l'uovo.Setacciare la farina e il lievito e aggiungerla poco alla volta al composto.Mescolare bene e  versarlo nella teglia pressando uniformemente.Cuocere per circa 20 minuti. lasciar raffreddare.Metterer le albicocche , il Grand Marnier e lo zucchero dentro una terrina, versarvi sopra 125 ml. di acqua calda, lasciar ammorbidire le albicocche quindi scolarle, strizzarle e ridurle in purè grossolana nel robot.Spalmare il composto di albicocche sopra la base di biscotto.Per fare il topping battere a crema il burro, lo zucchero e la vaniglia,gradualmente aggiungere un uovo alla volta.Amalgamare al composto la polvere di cocco, la farina e il lievito.mescolare bene  e versare a cucchiaiate, senza pressare,il topping sopra le albicocche, deve avere l'aspetto quasi di un crumble.mettere in forno per altri 20 minuti



  

domenica 8 agosto 2010

Verdure in agrodolce


Anche quest'anno ho seguito alla lettera l'ottima ricetta di Pimpinella , la ringrazio di cuore...

Ingredienti :

500 g di cimette di cavolfiore
500 g di cipolline borretane
500 g di peperoni misti (rossi e gialli)
250 g di carotine surgelate
250 g di pannocchiette
4 cucchiai di sale grosso
6 cucchiai di zucchero
2 bicchieri di olio ev
2 bicchieri di aceto di vino rosso

Pulire, tagliare le verdure e metterle in una grossa pentola a macerare per 24 ore con l'olio, il sale, lo zucchero e l'aceto, mescolare ogni tanto.Passato il tempo invasare le verdure scolate ma ben ricoperte di olio.Sterilizzare come sempre i barattoli mettendoli in una pentola,separare i barattoli con canovacci affinchè in cottura non si tocchino;dal momento del bollore calcolare almeno 20 minuti. Si possono consumare anche subito ...L'altroieri ho aperto l'ultimo vasetto fatto più di un anno fa, avevo paura di buttarlo...invece ho trovate le verdure belle croccanti e gustosissime....

venerdì 6 agosto 2010

Creme caramel con latte condensato...

I miei primi 6 mesi con voi...

.


Questo è il miglior creme caramel che abbia mai mangiato...E' fatto con il latte condensato ed è una ricetta brasiliana, è semplicissimo da fare , si usa come dosatore il barattolo stesso del latte...Quale piatto migliore di un dolce per festeggiare i miei primi 6 mesi nel mondo dei foodbloggers?Nato quasi per scherzo
 "La voglia matta" sta diventando, a detta di molti, ogni giorno più bello...Grazie a voi che mi seguite sempre più numerosi da ogni parte del mondo, la vostra presenza affettuosa è stimolo fondamentale per continuare sempre a migliorare...Un grazie particolare all'autore delle splendide parole presenti nel sottotitolo....


Ingredienti per uno stampo a ciambella di circa 22 cm  :

1 barattolo di latte condensato
2 barattoli di latte
4 uova
zucchero di canna per caramellare lo stampo

Sbattere nel robot il latte condensato più il latte;aggiungere un uovo alla volta.Caramellare lo zucchero e foderare lo stampo.versare il composto di latte e uova.Cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti  a bagnomaria


Questa ricetta è gemellata con

Leche Flan (Caramel Flan)

mercoledì 4 agosto 2010

Spaghetti al "mio" scoglio......


Chi mi conosce un pò sa che ho un mio "buen retiro"....Un posticino che ormai da anni ho eletto mio posto per meditare,per leggere,per prendere il sole,per fare il bagno,per prendere decisioni anche importanti,un posto che mi rasserena sempre...si tratta di uno scoglio che  fa parte della scogliera di Grignano, località che ho spesso nominato nei post...prometto un giorno di parlarvene ampiamente attraverso delle foto,oggi vi mostro solamente ...il piatto di spaghetti...(questa ricetta è dedicata a tutti quelli che sanno dove trovarmi quando hanno voglia di chiacchierare un pò )





Ingredienti per 2 persone :

200 g di spaghetti
1 manciata di cozze (le mie rigorosamente di Grignano/S.Croce)
1 manciata di vongole
1 manciata di mazzancolle
1 bicchiere di vino bianco secco (il mio era Malvasia del Carso)
qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro
1 spicchio di aglio
prezzemolo q.b.
peperoncino a piacere
olio ev

Pulite dalla barbetta le cozze e lasciate spurgare in acqua e sale le vongole.Per farle aprire mettetele in una pentola a fuoco vivo,quelle che non si aprono da sole buttatele...In un'altra padella mettete olio, aglio, peperoncino e prezzemolo, lasciate che si scaldi un pò, aggiungete le cozze , le vongole e le mazzancolle.Sfumate con il vino bianco, lasciatelo evaporare. Versare la salsa di pomodoro e lasciate che il sughetto si restringa,non ci vorrà molto.Lessate gli spaghetti e poi fateli saltare in padella un paio di minuti affinchè assobano tutti i profumi ,spolverate altro prezzemolo prima di impiattare

Abbinamento vino : naturalmente ho bevuto lo stesso vino usato per la cottura,un bianco del Carso, MALVASIA  DOC  di SKERK,Prepotto (TS) 13% Vol., temperatura di servizio intorno ai 10°C






lunedì 2 agosto 2010

Girovagando in Vespa sul Collio goriziano



"Ma quanto è bello andare in giro per i colli goriziani se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi... "Vi ricordate la canzone dei Lunapop cantata da Cesare Cremonini? Lui raccontava di giri in scooter sui colli bolognesi io invece dedicherò questo post ai colli intorno a Gorizia,il Collio, terra di vini bianchi d'eccellenza, i migliori d'Italia... In fondo al post trovate il video di quella simpatica canzone che fu la colonna sonora dell' estate 1999......
" Il Collio in vespa" è una splendida iniziativa che viene offerta ai turisti che vengono a visitare queste zone. Si può affittare una bella Vespa gialla da uno dei numerosi noleggiatori aderenti all'iniziativa e girovagare nella zona muniti di una interessante cartina dove sono segnati itinerari panoramici, vignaioli , ristoranti e  numerosi castelli. I dolci saliscendi fra le colline e i filari di uva faranno da cornice  a questa piacevole e originale escursione. fatta in salla alla Vespa gialla !


In relax assoluto, complice anche una giornata appena un pò più fresca, abbiamo girovagato per ore...



Volevo visitare un'azienda vinicola molto conosciuta dagli estimatori del buon vino , Venica & Venica a Dolegna del Collio



La proprietaria ci ha portato a vedere tutte le varie fasi che intercorrono fra la raccolta e l'imbottigliamento, è stato molto interessante ascoltarla e ho potuto fare diverse foto

                       si parte da qui 






                   in cantina le botti in legno...



quelle in acciao...




le piccole barrique



Venica produce un vino di alta qualità, sul muro del negozio sono affissi i numerosi  meritatissimi riconoscimenti



L'Azienda Venica offre anche ospitalità ad altissimo livello, ecco qualche foto degli interni e degli esterni
















                               Venica




 Quando l'appetito bussa bisogna aprire e allora ci siamo diretti verso un punto di ritrovo per viaggiatori-gourmet chiamato " Terra & Vini " della famiglia Felluga a Brazzano di Cormòns..I vini di Felluga sono riconoscibili dalla famosa etichetta con la riproduzione di un'antica carta geografica della zona



In questa deliziosa "Osteria" abbiamo mangiato....









e abbiamo bevuto il loro ottimo vino



                            Terra & Vini

Riconsegnata la Vespa non ci resta che far ritorno a casa ma lungo la strada ci fermiamo in un'altra cantina stavolta sul  carso triestino ,anche qui prodotti di eccellenza,siamo nella frazione San Pelagio di Prepotto da Kante, nel regno della Vìtovska ( con l'accento sulla i ), il vino bianco più rappresentativo del Carso. La cantina è scavata nella roccia,si scende una scala e la temperatura scende parecchio, siamo 15 metri sottoterra...



Gentilissima la proprietaria , ci ha fatto assaggiare i loro prodotti accompagnandoli con qualche stuzzichino...
L'azienda Kante ha ideato una nuova bottiglia di vetro da 0,5 L. e da 1 L. questa bottiglia, con un collo più stretto, richiede tappi di sughero più piccoli che permettono una permeabilità ottimale all'aria per migliorare l'invecchiamento e la durata del vino









A volte non occorre allontanarsi troppo da casa per fare delle escursioni piacevoli, vero?