mercoledì 30 luglio 2014

Blogs Got Talent ! (108)


Oggi andiamo a Vicenza, Elisa ci aspetta nella sua cucina ! La blogger di questa settimana è un architetto o meglio una Home relookers, praticamente rifà il look alle case con interventi semplici ed economici, secondo me è un lavoro bellissimo che aiuta chi ama la propria casa a dare nuova vita agli spazi ...Elisa però è anche un'appassionata foodblogger e, con l'occhio attento dell'architetto, fa armonizzare il cibo con la presentazione, il buono con il bello !Attenta alla mise en place e all'allestimento della tavola predilige però una cucina semplice ma con qualche tocco particolare, può essere una spezia, un'erba aromatica o un abbinamento insolito. Le piace viaggiare e non manca mai di riportare a casa qualche libro di cucina locale o qualche cibo che le sarà utile per creare le  ricette per il suo blog. Per presentarvela ho scelto una ricetta che riunisce sapori mediterranei, passate a trovarla... Noi ci ritroviamo mercoledì 3 settembre,  la mia rubrica si prende qualche settimana di ferie ma io sarò qui, in vacanza ci sono già andata....





martedì 29 luglio 2014

Lasagne alla parmigiana



Tutti conoscono ed amano la classica parmigiana di melanzane, ho voluto variare un pò la ricetta usando le lasagne ricce che, oltre ad essere molto carine si prestano ottimamente a racchiudere quel ripieno gustoso e filante. Contrariamente al solito non ho messo sotto sale le fette di melanzana, non erano amare;  ho avuto l'accortezza però di tagliarle con l'affettatrice,sono risultate perfettamente uguali e la frittura è stata perfetta

Ingredienti per  4 persone:

4 strisce di lasagna (io ho usato quelle ricce)
8 fette di melanzana
2 mozzarelle o fiordilatte
salsa di pomodoro preparata in precedenza ( circa una bottiglia )
olio di arachide
basilico
sale

Friggere le fette di melanzane e scolarle su carta assorbente.Lessare le fette di lasagna (circa 8 minuti) , scolarle e distenderle sopra un canovaccio,ungere una teglia da forno. Distendere due fette di melanzana fritta  su ogni striscia di lasagna, versare un pò di salsa e due o tre fette di mozzarella. Arrotolare ogni striscia e accomodare questi fagottini nella teglia. Versare ancora pomodoro e coprire con carta di alluminio. Cuocere a 180° per circa 40/45 minuti. All'ultimo togliere la carta,cospargere con mozzarella grattugiata (con la grattugia a fori larghi) e gratinare per un paio di minuti

Abbinamento vino : ho bevuto un vino rosso che amo particolarmente, Montepulciano d'Abruzzo DOC, Az. Dragani,Caldari di Ortona (CH), 12,5 % Vol, temperatura di servizio intorno ai 16/18° C

Dragani

domenica 27 luglio 2014

Risotto con canestrelli e zucchine


Il canestrello è un piccolo mollusco bivalve  molto simile alla capasanta, è diffuso nella zona dell’alto Adriatico ed è particolarmente apprezzato in cucina per la sua carne tenera e gustosa.Oggi vi propongo un risotto che unisce canestrelli e zucchine, il risultato è stato molto apprezzato...


Ingredienti per 2 persone :

200 g di riso baldo (ottimo per risotti, lo alterno al carnaroli e al vialone nano)

300 g di canestrelli (tolti dalla conchiglia e lavati molto bene)
1 zucchina tagliata a filetti sottilissimi
1 piccolo scalogno
1 bicchiere di vino bianco
olio ev
sale
brodo di pesce
1 cucchiaino di burro o di olio per la mantecatura


In una casseruola versare un filo d'olio e lasciar imbiondire lo scalogno tritato. Aggiungere i canestrelli e i filetti di zucchina, sfumarli con il vino bianco e  lasciarlo evaporare.Unire il riso, lasciarlo leggermente tostare e portarlo a cottura aggiungendo poco alla volta il brodo, regolare di sale. Fuori dal fuoco mantecarlo con un cucchiaino di burro o olio, impiattare




Abbinamento vino : ho bevuto lo stesso vino usato in cottura, un bianco carsico che si chiama Vitovska I.G.T Venezia Giulia,Az. Zidarich, Prepotto (TS),12,5 % Vol, temperatura di servizio intorno ai 12/14° C

Zidarich

giovedì 24 luglio 2014

Blogs Got Talent ! (107)


Oggi andiamo in Abruzzo in un paese a 750 m. di altitudine vicino L'Aquila, ci aspetta Laura ! La blogger che ci ospita nella sua cucina questa settimana è mamma di due bambini : Alice ed Edoardo e suo marito è da sempre il suo più grande critico ma anche il suo più affezionato fan.Laura cucina da quando era piccola , seguiva alla lettera le indicazioni riportate sul ricettario della Bertolini, chi non ricorda la famosa Maria Rosa che nei Caroselli sfornava dolci perfetti ?Il ciambellone al caffè di MariaRosa è stato il  primo dolce fatto tutto da sola.Da ragazzina entrava in libreria e ne usciva con dei classici : Hesse, Joyce, Shakespeare ma anche con il Libro d'oro dei dolci!Ama anche la fotografia, il nuoto,il cinema e tutta la natura. Il suo blog nasce nel 2008 e lì troverete ricette con ingredienti che Laura coltiva nel suo orto, le  uova arrivano fresche fresche da quelle che lei stessa definisce " le mie galline felici " !Cucinare con prodotti sani e sicuri è certamente il suo asso nella manica e il suo progetto di diventare anche  apicultrice si sta facendo spazio ogni giorno di più.Il nome del suo blog rievoca profumi deliziosi, ho scelto per presentarvela una ricetta molto solare, passate a trovarla, noi ci ritroviamo la prossima settimana....




martedì 22 luglio 2014

da " Savron "
cucina mitteleuropea sul Carso triestino...


A Trieste ci sono ristoranti di tradizione dove i triestini , tradizionalisti a tutto tondo, vanno sempre volentieri, "Savron" a Devincina, piccola frazione carsica  nei pressi di Prosecco, è uno di quelli fin dal lontano 1975....Qui il cibo fa veramente parte del nostro dna mitteleuropeo, la cucina di Michele Labbate è corposa e sapida, sarebbe piaciuta molto all'Imperatore Franz Josef e a sua moglie, la bellissima Sissi, ma di questo ne parlerò dopo il delizioso menù.....Ecco cosa abbiamo mangiato


mousse di carciofi su fonduta di formaggio e verdure ripiene



fagottini di fontina e pere con ricotta affumicata



gnocchi ripieni di prosciutto di cervo e fontina



vitello in salsa di capperi e maiale in salsa di acciughe



cinghiale al vino rosso e bacche di ginepro



cipolline ai chiodi di garofano e cannella



i tipicissimi chifeletti di patate



mousse al cioccolato



La sorpresa è arrivata a fine pasto quando il signor Michele mi ha donato, con tanto di dedica autografata, un suo libro di cucina, ho apprezzato tantissimo questo regalo e ho già visto tante ricette che presto vi proporrò, grazie davvero !



   ne sono certa, Sissi e Franz sarebbe stati  ospiti fissi qui da " Savron " !

per prenotazioni :  tel 040 225592

domenica 20 luglio 2014

Coccolosa al cacao e panna acida


Oggi voglio segnalarvi un sito che nelle sue molteplici sezioni ne ha una particolarmente interessante per noi foodblogger ,quella dedicata ai prodotti dei monasteri. Potete consultare sia il loro sito che la pagina su Facebook

           http://www.holyart.it  




La vasta scelta spazia dai prodotti di cosmesi a quelli gastronomici come  mieliliquorivini, , caramelle e dolciumi, grappe e distillati, erbe officinali e  tanti altri articoli provenienti dal Monastero di Camaldoli dall' Abbazia di Finalpia, dalle Monache Trappiste di Vittorchiano, dall' Abbazia di Monte Uliveto e da altri monasteri, un elenco di golosità che mi ha vista in grande imbarazzo nella scelta dei prodotti. 
Oggi ho usato nel mio dolce il cacao amaro dei monaci trappisti di Frattocchie (Roma), è un semplice dolce da colazione ma il sapore del cacao è risultato particolarmente ricco e piacevole, presto userò anche gli atri che mi sono stati gentilmente omaggiati


Ingredienti

125 g di burro
200 g di zucchero
4 uova
80 g di cacao amaro dei monaci trappisti di Frattocchie
50 g di gocce di cioccolato
250 g di farina
1/2 bustina di lievito
un pizzico di sale
220 ml di panna acida(una confezione)

Nel mixer mescolare bene il burro morbido con lo zucchero per almeno 5 minuti. Aggiungere le uova ,una alla volta ,lasciare che si amalgamino bene poi unire farina e lievito setacciati , la  panna acida e per ultime, a robot a velocità ridottissima, le gocce di cioccolato. Lasciar amalgamare , ungere uno stampo e versare l'impasto. Cuocere in forno caldo a 170/180° per circa 50 minuti 

giovedì 17 luglio 2014

Blogs Got Talent ! (106)


 Oggi andiamo sulle colline  in provincia di Piacenza, nella patria del famoso vino Gutturnio, ci aspetta Rebecka..... La blogger di questa settimana è una pesciolina ascendente ariete ed è piacentina d'adozione.  Nata 35 anni fa nell'est Europa, nella  giovane città universitaria di Craiova  in Romania, Rebecka convive con le sue due personalità, una provinciale e l'altra cosmopolita, il suo sogno sarebbe poter vivere a Parigi (chi non sognerebbe di vivere, almeno per qualche anno, nella splendida Ville Lumiere.....). Ha lavorato per anni come infermiera in uno studio dentistico ma adesso si dedica al suo pazientissimo marito (dote  assolutamente obbligatoria per i mariti delle foodblogger)  e alla sua piccola principessa  nata nel 2011. E' lei insieme al marito a fare da stimolo alla passione di Rebecka,passione tramandata dalle donne della sua famiglia ed esportata qui in Italia.Il suo delizioso blog è nato del marzo del 2012 per condividere sia le  sue ricette dell'infanzia sia quelle da adulta che non si limitavano più a conciliare solo due paesi "parenti" tra loro, ma un globo intero. Così tra fiori, spezie, mode shabby chic, è nato un blog nel quale  Rebecka si racconta, nel quale si mette a nudo con  sensibilità, vulnerabilità e dirompente follia. Altre sue passioni sono la fotografia, la musica, il cinema, la mitologia, i viaggi e Parigi e poi Parigi, ah e dimenticavo: Parigi!  Ho scelto per presentarvela una stuzzicante ricetta, passate a trovarla, noi ci ritroviamo la prossima settimana.....